Il Teatro del Maggio omaggia Rossini con un concerto nella Basilica di Santa Croce

Il 13 novembre in occasione della ricorrenza dei 150 anni della morte di Gioachino Rossini, molteplici sono state le iniziative a Firenze che hanno consentito di celebrare l’arte del compositore pesarese, come la cerimonia tenutasi in mattinata presso la Basilica di Santa Croce dove il sindaco di Pesaro, insieme alla presenza della vicesindaca di Firenze, Cristina Giachi e del segretario generale dell’Opera di Santa Croce hanno deposto una ghirlanda commemorativa davanti alla tomba del maestro, seguita nel pomeriggio dal concerto omaggio eseguito dal coro delle voci bianche e dal coro femminile del Maggio Musicale Fiorentino, accompagnato dalla partecipazione straordinaria di Teresa Iervolino.

Un giorno in cui si rende omaggio alla memoria di questo grande artista internazionale , che per primo attraverso la musica, seppe far vivere ed elogiare l’esistenza nella sua leggerezza” queste le parole della vicesindaca Cristina Giachi, a cui poi sono seguite quelle del sovrintendete del Maggio Chiarot: “Un compositore che è una continua fonte di ispirazione, a cui abbiamo dedicato nell’apertura della nostra stagione lirica la scelta della Cenerentola e per cui il Maggio non poteva esimersi dal porgli un omaggio nel luogo in cui riposa“.

Il monumento funebre dove ad oggi sono custodite le spoglie di Rossini nella basilica di Santa Croce, fu realizzato nel 1900 da Giuseppe Cassioli. Il compositore di Pesaro morto il 13 novembre del 1868 nella sua Villa francese di Passy, fu in origine seppellito nel cimitero parigino di Père-Lachaise e solo nel  1887, vent’anni dopo, traslato a Firenze nella Basilica di Santa Croce dove sono anche custoditi i resti di Michelangelo Buonarroti, Galileo Galilei, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo e Niccolò Machiavelli. L’omaggio reso dal Maggio Musicale Fiorentino ha visto eseguiti il “Coro di Ninfe” per coro di voci bianche e pianoforte, “La Fede” per coro femminile e pianoforte, “La Speranza” e “La Carità” per soprano solo, coro femminile e pianoforte, diretti sempre dal maestro Lorenzo Fratini per concludersi infine con la voce sublime del mezzosoprano Teresa Iervolino, fresca di debutto al Teatro del Maggio con “La Cenerentola ovvero La bontà in trionfo“.

Santa Croce ospita e custodisce la memoria dei grandi personaggi illustri, quelli che sono serviti per creare l’identità italiana. Come dico sempre con un paragone azzardato, l’Italia è stata fatta dalle armi del Piemonte, ma anche dall’idealismo di un Foscolo che ha cercato di copiare in Santa Croce quello che è stato fatto a Sainte Geneviève, Phanteon dei francesi illustri, creando idealmente nel nostro paese l’identità di una nazione che doveva nascere ed essere di conseguenza creata nella sua interezza” così il segretario generale dell’Opera di Santa Croce, Giuseppe de Micheli intervistato ai nostri microfoni che poi aggiunge, “in questo Rossini, figura europea ed internazionale è stato uno dei personaggi riportati in Santa Croce come il Foscolo stesso, come Machiavelli, Galilei e Michelangelo per dare un senso di riassunto a questo luogo extra territoriale, o come mi piace sempre defnire Santa Croce, una sorta di Ambasciata ante litteram, che doveva servire a dare un’ identificazione alla Firenze capitale d’Italia“.
Circa infine le novità sul rientro delle spoglie di Cherubini a Firenze promosso da Riccardo Muti commenta: “stiamo lavorando molto su questo fronte. Abbiamo coinvolto anche i discendenti di Cherubini in questa operazione delicata, che fa parte di un ragionamento da impostare bene e non da seguire solo per mero campanilismo, ma bensì da associare al recupero di una memoria nazionale volta a valorizzare la figura del compositore fiorentino. Valore di cui in realtà non sta godendo ad oggi nel cimitero di Père-Lachaise“.

Testo e foto a cura di Simone Teschioni
©LeVentoNews.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...