Le Gallerie degli Uffizi inaugurano la nuova Sala di Leonardo da Vinci

Sulla scia dell’inaugurazione della sala dedicata alle opere di Raffaello e Michelangelo, le Gallerie degli Uffizi continuano la loro fase di rinnovamento, grazie alla presentazione dei nuovi spazi della sala 35 dell’ala di ponente, dedicata ai capolavori di Leonardo da Vinci. Tre grandi opere come “L‘annunciazione“, “Il battesimo di Cristo” e “L‘adorazione dei Magi“, recentemente restaurata a cura dell’Opificio delle Pietre dure, trovano grazie a questa nuova sistemazione, una narrazione cronologica ben precisa, andandosi ad inserire così nell’esposizione tra le opere di fine del Quattrocento e d’inizio Cinquecento.

L’allestimento delle opere, come già riscontrato per le opere di Raffaello e Michelangelo,  richiama all’utilizzo di apposite teche all’interno delle quali i quadri appaiono letteralmente incastonati. Seppur apparentemente sacrificate in queste grandi cornici ed anche da un punto di vista estetico, questa sistemazione consente però alle opere una conservazione ideale, garantendo all’interno delle teche un’ apposita situazione micro climatica, volta a ridurre al minimo l’impatto di fattori esterni come umidità e calore riscontrata negli ambienti degli Uffizi e prodotta dal continuo flusso di turisti. Questo nuovo allestimento consente anche al visitatore la possibilità di avvicinarsi notevolmente ai quadri ed osservare così da vicino i dettagli e le finiture pittoriche, che hanno da sempre contraddistinto lo stile di Leonardo da Vinci, insieme alla ricchezza di figure umane ed animali presenti nell’incompiuta “Adorazione dei Magi“. La nuova esposizione consente infine rispetto alla precedente collocazione delle opere nella “Sala della Colonna”, anche un confronto paesaggistico tra il “Battesimo di Cristo” dipinto da Leonardo insieme al suo maestro, il Verrocchio, con il quadro dell’ “Annunciazione“, confronto reso precedentemente impossibile a causa della colonna presente al centro della stanza, che agiva come elemento di disturbo nella valutazione e nell’osservazione delle due pitture.

Testo, foto e video a cura di © Simone Teschioni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...