L’Oltrarno nel “Sogno di una notte di mezza estate”

Fino al 28 giugno troviamo in programma al Teatro Goldoni di Firenze, i giovani allievi della scuola di formazione del mestiere dell’attore, L’Oltrarno, con lo spettacolo “Sogno di una notte di mezza estate” di Shakespeare, che segna la chiusura del primo triennio del corso di recitazione diretto da Pierfrancesco Favino. In linea con il precedente spettacolo “Il Mercato della Carne”, nella nuova rappresentazione diretta alla regia di Serdar Bilis, ritroviamo alcuni passaggi che accomunano i due spettacoli, come l’uso in scena della videocamera, il canto nell’interpretazione di canzoni ad hoc e l’entrare e uscire di scena utilizzando anche parte della Platea, creando così un unico palcoscenico, dove anche il pubblico è chiamato ad essere parte integrante dell’allestimento scenico.
La commedia shakespeariana del 1596 riadattata in chiave moderna, vede protagoniste le pene d’amore di quattro giovani, che in occasione delle nozze di Ippolita e Teseo, improvvisano una fuga nella foresta di Arden, cercando di scappare al loro destino di un amore imposto e per questo mal voluto. E’ proprio in questa altalena di sentimenti tra fuga e rincorsa, che i quattro giovani si imbattono all’interno del bosco, nel litigio tra Titania e Oberon, regnanti del mondo elfico e nella figura di Puck, creatura per sua natura astuta, ma spesso maldestra. Sarà proprio quest’ultimo su volere di Oberon, a far innamorare, con una pozione estratta dalla pianta di “amore libero”, la regina Titania dell’attore Bottom, eccentrico capocomico ingaggiato insieme alla sua compagnia per allietare il banchetto di nozze di Ippolita e Teseo, trasformato dal folletto per dispetto in un asino. Rimescolando così i sentimenti della regina e dei quattro ragazzi, la confusione regna nei protagonisti fino al sorgere del nuovo giorno, quando Puck, convinto da Oberon a riportare alla normalità la situazione, scioglierà l’incantesimo che lega tra loro Titania e Bottom e i quattro giovani innamorati, che inebriati dal sogno di una folle notte, si abbandonano stremati alle soglie del bosco. Gli amanti distratti e confusi al loro risveglio, ricordandosi vagamente quanto successo la notte trascorsa, vissuta nella luce di lampade al neon intermittenti, raccolte in scena come un drappo di stelle cadenti, ritrovano alla fine di questo divertente e ironico confronto/scontro con la società attuale e le sue forti pulsioni, la strada del lieto fine, ridendo insieme al pubblico in sala della goffa commedia di Priamo e Tisbe, messa in scena da Bottom e compagni per questa inusuale, ma come da copione, allargata cerimonia di nozze.

Lo spettacolo “Sogno di una notte di mezza estate” vede in scena Sara Bosi, Lorenzo Carcasci, Cecilia Casini, Giacomo Coen, Maria Costanza Dolce, Camille Dugay, Maziar Firouzi, Giulia Lanzilotto, Luca Massaro, Stefano Parrinello e Giovanni Toscano. Info e Immagini http://www.teatrodellapergola.com/evento/sogno-di-una-notte-di-mezza-estate/

Testo a cura di ©Simone Teschioni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...