Firenze – Restaurata la Colonna della Giustizia di Via Tornabuoni

Presentato ufficialmente in data 25 gennaio 2018, alla presenza del Sindaco di Firenze, Dario Nardella, e del Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, il restauro della Colonna della Giustizia di via Tornabuoni. Un lavoro durato 8 mesi che ha permesso, grazie all’unione di sponsor provenienti dalle attività commerciali di via Tornabuoni e dall’impegno di alcuni mecenati, il ritorno al suo antico splendore del monumento donato nel 1560 da papa Pio IV al Granduca di Toscana, Cosimo de’Medici.

Una riconquista di bellezza e di memoria storia, simbolo della nascita del Granducato di Toscana. Un pezzo della memoria politica e civile della nostra città, ma anche un recupero architettonico e artistico di grande livello eseguito da esperti restauratori”, così è intervenuto il Sindaco Dario Nardella in occasione della benedizione e del taglio del nastro di fine lavori, che hanno restituito bellezza e importanza al monumento cittadino.

La Colonna della Giustizia, porta con sé una storia assai curiosa e ricca di aneddoti storici legati alla città di Firenze, come più volte ricordato dallo storico fiorentino Luciano Artusi nei suoi libri. Singolare su tutti l’episodio che vide protagonista nel passato una gazza ladra, che avendo fatto il nido nei piatti della bilancia della Dea Giustizia, viene ricordata per aver sottratto dei gioielli e delle pietre preziose alla famiglia Salimbeni, inquilina dell’omonimo palazzo di fronte la colonna, e averle abilmente nascoste nel suo nido, senza destare nessun sospetto. La leggenda vuole poi che una volta scoperta la gazza ladra nell’atto del furto, dopo aver recuperato gli oggetti preziosi sottratti, questa sia stata poi benevolmente adottata dalla famiglia Salimbeni, legandole ad una zampa un piccolo anello d’oro per ricordare così la divertente storia.

Testo e fotografie a cura di © Simone Teschioni

Circa le foto frontali scattate alla statua della Dea Giustizia, si ringrazia per la realizzazione, la gentilezza e la disponibilità dello staff del “Tornabuoni Palace”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...