L’Ultimo Harem – Teatro di Rifredi

Pochi sono gli spettacoli che già dall’ingresso in sala e dalle prime battute riescono a trasportare il pubblico nel magico mondo della narrazione e del racconto che prende vita sul palcoscenico, ebbene, “L’Ultimo Harem” con i suoi tredici anni di successi, per un totale di 201 repliche con oltre 25.000 spettatori possiamo dire essere uno di quelli che appartiene a questa rara e felice categoria. Uno spettacolo intimo che proietta lo spettatore all’interno di una Istanbul velata, datata 1909, alla viglia della chiusura degli harem tra atmosfere da mille e una notte e un incanto ripetuto nel tempo tra passato e presente, dove una giovane circassa, Humeyra, aspetta l’arrivo del sultano, per quella che potrebbe essere la notte che le cambierà la vita. Il sogno, chiave comune che attraversa le epoche rappresentate in scena, si ripresenta fedele circa cento anni dopo, sia nel desiderio di libertà di una casalinga delusa della sua vita così grigia e così monotona, vissuta come una devota prigionia nei confronti della famiglia, che nei panni della sua giovane amica, che come tutte le ragazze della sua generazione, ambiscono a diventare icone del proprio tempo, ispirandosi alle star del cinema.

In programma dall’11 al 21 gennaio 2018 al Teatro di Rifredi, lo spettacolo nelle prime tre date del cartellone ha già fatto registrare il tutto esaurito. Scritto e diretto da Angelo Savelli il racconto è liberamente ispirato alle fiabe de “Le mille e una notte” e di Nazil Eray e ai saggi di Ayse Saracgli e Fatema Mernissi. Il pubblico, seduto sul palcoscenico insieme al trio di attori composto da Valentina Chico, Riccardo Naldini e da una strabiliante Serra Yilmaz, può così tra cuscini, tappeti e profumi d’oriente scoprire una Turchia nascosta e segreta, tra harem e hammam, connotata da profonde tradizioni e affascinati realtà variopinte.

Testo a cura di ©Simone Teschioni
Immagine © http://www.teatrodirifredi.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...